N. 1 Montagna e borghi: Alpe Cimbra, Riflessi di Lusérn


Sono dolci le montagne che fanno da cornice a Luserna. A poco più di 1.300 metri d’altitudine, questo piccolo borgo a sud-est di Trento è appoggiato ai margini di un grande alpeggio che giunge fino a Folgaria e Lavarone. Un’immensa terrazza calcarea dove ai terrazzamenti si alternano valli e vertiginosi strapiombi con dislivelli che sfiorano anche i seicento metri. Faggi, abeti e larici si mescolano ad ampie distese di pascoli e il Passo di Vezzena, la stretta forcella della Val d’Assa e l’Altopiano dei Sette Comuni sono a due passi da Luserna, villaggio nel quale si parla ancora il cimbro, antica variante della parlata bavarese portata su questi monti dai coloni stabilitisi in epoca medievale. Due sono i nuclei che compongono l’insediamento: quello centrale di Luserna, che si distende su una zona pianeggiante a cavallo del cosiddetto Tal von San Antone, caratterizzato dal classico “Strassendorf” - il tipico abitato che si sviluppa lungo un’unica strada - e Tezze, situato più in basso, in una valletta a ovest del nucleo centrale. Oltre il crinale di Malga Campo, infine, si trovano Untarhäusar - Case di Sotto -, Obarhäusar - Case di Sopra - e Galen - da Galeno, soprannome di una famiglia locale -, i tre nuclei del villaggio estivo. Domina la pietra in questa porzione di Alpe Cimbra, utilizzata per realizzare campi e orti terrazzati, indispensabile ausilio alle pendenze locali. A Luserna, d’inverno, soffia deciso il vento del nord, che la rende ideale meta relax a due passi dalle ambite località sciistiche della zona e per le escursioni con le ciapsole, mentre d’estate la località è scaldata fino a sera dal sole, consentendo soggiorni a tutta natura fra sentieri e grandi scenari montani. In quest’angolo di Trentino, oltre a praticare sport invernali nella stagione invernale e numerose attività all’aria aperta in quella estiva, è possibile immergersi nelle tradizioni e nella cultura territoriali seguendo percorsi storici e tematici, compendio di arte e memoria. Naturalmente, c’è anche una ricca offerta gastronomica che ai piatti della tradizione trentina unisce le sfiziose specialità locali.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá