N. 2 Benessere e borghi: Manciano: bien vivre a tuttotondo


Un piccolo borgo incastonato nel verde della Maremma, appollaiato su una collina da dove lo sguardo può spaziare a 360 gradi su un panorama mozzafiato, che verso ovest raggiunge l’Argentario e si spinge poi fino all’isola del Giglio, Giannutri, Montecristo e, nelle giornate limpide, tocca persino la Corsica perdendosi nel blu intenso del Tirreno, mentre guardando verso est è il Gran Sasso a rubare la scena, con le sue possenti alture rocciose. Passeggiando per il labirinto di seducenti stradine e vicoli dal sapore antico, sono numerose le gemme architettoniche che si incontrano a Manciano, dal poderoso castello con la torre panoramica, che si erge alla sommità del paese, ai resti turriti della mura quattrocentesche, alle chiese di San Leonardo e della SS. Annunziata, entrambe decorate da opere di due importanti pittori mancianesi ottocenteschi – Pietro Aldi e Paride Pascucci –, all’interessante Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Fiora, con reperti risalenti al Paleolitico. Deliziosi sono anche i piccoli borghi che punteggiano il territorio circostante e che narrano di un fiorente passato medievale: Poggio Capanne, con la splendida piazza rinascimentale, Poggio Murella, con il Castellum Aquarum risalente alla seconda metà del I secolo a.C., Marsiliana, con il severo castello duecentesco, e San Martino, dalla bella chiesa omonima in stile neorinascimentale con accenti moreschi, meritano tutti una sosta per un viaggio a ritroso nel tempo.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá