N. 3 Parchi e borghi: Le aree protette dell’Ossola


Alte cime e valli che si spingono fino a bassa quota, antichi sentieri, torrenti, miniere, picchi e valichi, mulini e forni, alpeggi con una tradizione casearia vecchia di secoli: le aree protette dell’Ossola sono uno scrigno variegato incastonato nel cuore delle Alpi. La ricchezza di questo territorio nasce da un dono di natura: l’Alpe Devero, l’Alpe Veglia e l’alta Valle Antrona, sotto la tutela dell’Ente di Gestione delle Aree Protette dell’Ossola, sono tre aree distinte per territorio, ambiente, cultura e storia. Bussare alla loro porta significa prepararsi a tre viaggi diversi: ci si muove sulle antiche vie di comunicazione tra Italia e Svizzera patrimonio della cultura Walser, tra sentieri tranquilli e trekking di più giorni. Alcuni tracciati attraversano ambienti naturali delicati, torbiere e lande alpine, altri si snodano lungo pascoli e prati, dove fioriscono le produzioni casearie. E dall’inizio dell’inverno alla tarda primavera sono numerosi gli itinerari per sci-alpinisti e ciaspole.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá