N. 3 Parchi e borghi: Parco dei Nebrodi, natura con vista


Incastonato tra le provincie siciliane di Messina, Catania ed Enna, il Parco dei Nebrodi si svela su percorsi naturalistici che stupiscono a ogni passo e con panorami inediti fatti di viste superlative, un intrigo di fauna e natura. L’area verde più grande della Sicilia è stata elevata a parco nel 1993, comprendendo ben 87mila ettari di vegetazione tra boschi, versanti montuosi e ambienti umidi. Il parco, oltre a estendersi su una vasta area, “sale in verticale” fino a 1.847 metri sul mare, l’altezza della sua montagna più alta, il Monte Soro. Da scoprire c’è molto, grazie a diversi itinerari che conducono i turisti attraverso borghi e centri abitati, prati, coltivazioni e ambienti montuosi. Ci si guarda intorno per stupirsi, per esempio, della grande varietà e dei colori dei fiori, un vero tripudio in primavera, ma lo sguardo viene attratto anche dal volo di qualche rapace: se si è un po’ attenti, infatti, non sarà difficile osservare falchi, grifoni e l’aquila reale. E poi c’è il panorama, che gode del privilegio dell’eccezionale posizione del Parco dei Nebrodi: tra le vette delle montagne e i pascoli, la vista spazia dal mare dove è possibile scorgere le Isole Eolie fino a sua maestà l’Etna. Un colpo d’occhio, questo, che da solo può meritare un’escursione.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá