N. 5 Paesaggi e borghi: Le vie del sale, paesaggi tra terra e mare


Vento, sole, acqua. La produzione del sale, l’oro bianco del Mediterraneo, è semplice in apparenza, ma racchiude millenni di storia e tecniche che hanno portato al diffondersi su tutto il territorio nazionale di paesaggi sospesi tra terra, mare e borghi circostanti. Sono paesaggi dominati dalle vasche di raccolta dell’acqua di mare, costruiti attorno a dedali di canali e chiuse, quasi una scacchiera dove le caselle sono le saline, ciascuna con una propria funzione nel processo di produzione. Una scacchiera dove l’uomo e la natura giocano una partita infinita che ha consentito all’ingegno umano di trasformare un paesaggio naturale in uno funzionale, dedito alla produzione del sale. Un unicum di paesaggi che uniscono in una sottile linea bianca il nord - dove un tempo la via del sale era il Po - al sud d’Italia: sovente sono riserve e oasi naturalistiche, riassumono in sé il valore culturale e la storia dell’intero territorio a cui appartengono e sono, quindi, da preservare. E conoscere.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá