N. 7 Isole e borghi: Isola Tiberina, serenità capitale


E’ un angolo di pace nel cuore di Roma. E’ sull’arteria d’acqua che ne bagna le sponde, nel tratto che lambisce l’estremo sud del centro e il nord di Trastevere, che vive la leggenda di un’isola che si sarebbe formata nel 510 a.C. dai fasci di spighe, detti covoni, del grano mietuto a Campo Marzio. Collegata al cuore di Roma e al pittoresco quartiere di Trastevere, rispettivamente con i ponti Fabricio e Cestio, l’isola Tiberina è da sempre una delle aree della città più pittoresche. Qui Roma sembra fermarsi e riflettere, raccontare la sua parte più discreta e ricordare. Le caotiche e trafficate piazze della capitale sembrano lontane in questo angolo di Tevere intriso di fascino e storia. La Tiberina è una deliziosa pausa tra la trafficata vivacità delle piazze e dei corsi del centro, i colori pastello dei vicoli e le vivaci piazzette di Trastevere. Sulla Tiberina si giunge e ci si ferma anche solo per godersi la sua pace, ascoltando la città da lontano, appoggiando lo sguardo sul Tevere e magari pranzando in uno dei suoi locali.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá