N. 9 Artigianato e-borghi: Riflessi d’oro di Calabria


Fra le numerose forme di artigianato calabrese, l’arte orafa riveste un ruolo così importante da essere collocata al “piano nobile” dell’intera produzione artigianale regionale. In Calabria la lavorazione artigianale dell’oro è un’arte molto antica e, in maniera armoniosa, “riflette” e fa sintesi delle epoche storiche - diverse, sovrapposte e remote - che hanno interessato la destinazione fin dalla notte dei tempi. Numerosi, del resto, sono i gioielli e gli oggetti preziosi che oggi testimoniano e raccontano l’arte orafa calabrese, alcuni persino risalenti all’era neolitica quando, nella loro creazione, venivano già usati il corallo o la madreperla, seppure solo in funzione apotropaica. Una funzione, questa, che nei millenni si è sempre più arricchita di nuovi simbolismi e valori rituali: storici, archeologici, culturali, religiosi e sociali, tipici delle varie dominazioni che vi si sono succedute. I preziosi monili dei grandi maestri orafi calabresi - fra i quali, per fare alcuni esempi, Spadafora, Affidato, Sacco e Riverso - sono conosciuti in tutto il mondo e si ispirano da sempre alla tradizione della Magna Grecia, romana e bizantina.

Sommario

Non perdere nessun numero di e-borghi travel, iscriviti alla nostra newsletter
e potrai scaricare la rivista per leggerla offline, è gratis!

Nome e Cognome
Indirizzo email
Cittá