La rivista di viaggi, digitale e gratuita, su turismo lento e borghi
Accedi alla Community

e-borghi travel 25, Giugno 2021: Pecorino Crotonese Dop, formaggio d’autore

Per comprendere il lavoro condotto dall'Apocc - Calabrialleva Cooperativa degli Allevatori Calabresi bisogna citare il motto L'Unione fa la Forza. Gli allevatori della Calabria costituiscono una realtà agricola di produzione casearia tipica che presenta forti legami col territorio in cui è inserita. Il Marchesato Crotonese, infatti, è una terra feconda e generosa con cui l'uomo, da sempre, ha un tacito patto di rispetto reciproco. I verdi pascoli, le acque limpide dei ruscelli, le brezze marine e le generose fronde dei boschi della Sila sono il contesto unico in cui vengono allevati gli ovini e i caprini della cooperativa per ottenere il pecorino crotonese. Gli allevatori sono considerati i veri eredi della tradizione contadina i cui valori risiedono nella spontaneità e nella genuinità delle delizie calabresi. Il latte degli allevamenti in Calabria può essere considerato identitario di un microambiente straordinario dove anche l'erba ha un sapore diverso che influisce sul gusto intenso dei formaggi Dop. Innovazione e tradizione, inoltre, si intersecano per offrire prodotti di elevato livello qualitativo garantito dalla perfetta filiera di Calabrialleva.

Apocc nasce nel 1984 ed è riconosciuta con decreto della Regione Calabria n°658 del 9 maggio 1988 con l'intento di tutelare i diritti degli allevatori calabresi. In un primo momento, le aziende partecipanti furono 150 con allevamenti dislocati sia in pianura sia in collina. Successivamente, nel 2005, l' Apocc assunse la forma di cooperativa dedita alla produzione del pecorino calabrese ai piedi della Sila. Il duro lavoro e i rigidi controlli sulla produzione sono stati alla base di un successo commerciale che portò i partecipanti a istituire il primo Caseificio Sociale di Crotone. Ma questo fu solo l'inizio. Per legare ancor più intensamente i prodotti del Marchesato alla loro terra era necessario il riconoscimento di una denominazione di origine. Fu così che Apocc - Calabrialleva Cooperativa degli Allevatori Calabresi ottenne un riconoscimento europeo sotto forma della denominazione Pecorino Crotonese Dop. Gli allevatori hanno veramente puntato in alto poiché il loro fine è quello di valorizzare il lavoro e gli sforzi fatti dalle generazioni di allevatori nel corso del tempo.

L' Apocc - Calabrialleva Cooperativa degli Allevatori Calabresi compie ogni giorno un piccolo miracolo: la trasformazione del latte in formaggi Dop, simbolo dell'enogastronomia della Calabria. Le forme si distinguono per le caratteristiche sia estetiche che organolettiche. La crosta rivela la sua stagionatura. Il pecorino crotonese Dop, infatti, viene proposto in tre versioni differenti per soddisfare le esigenze gustative del degustatore: fresco, semiduro e stagionato. Ognuna di esse racconta una storia di amore e passione per le delizie calabresi. Le diverse sfumature organolettiche si percepiscono attraverso i cinque sensi grazie all'alternanza del suo profumo caratteristico col colore che dal bianco vira verso il paglierino e col gusto inconfondibile che sa di buono e genuino. Infine, non mancano il pecorino crotonese al peperoncino e la ricotta affumicata considerate delle vere eccellenze dell'enogastronomia Calabria. 

Torna alla versione sfogliabile con foto della rivista

TAGS :
  • #allevatoricalabresi
  • #apocc
  • #calabrialleva
  • #formaggiocolmiele
  • #formaggiodolce
  • #marchesatocrotonese
  • #pecorinocrotonesedop

Sommario

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2023 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360