La rivista di viaggi, digitale e gratuita, su turismo lento e borghi
Accedi alla Community

e-borghi travel 3, Parchi e borghi: Parco dei Nebrodi, natura con vista

Incastonato tra le provincie siciliane di Messina, Catania ed Enna, il Parco dei Nebrodi si svela su percorsi naturalistici che stupiscono a ogni passo e con panorami inediti fatti di viste superlative, un intrigo di fauna e natura. L’area verde più grande della Sicilia è stata elevata a parco nel 1993, comprendendo ben 87mila ettari di vegetazione tra boschi, versanti montuosi e ambienti umidi. Il parco, oltre a estendersi su una vasta area, “sale in verticale” fino a 1.847 metri sul mare, l’altezza della sua montagna più alta, il Monte Soro. Da scoprire c’è molto, grazie a diversi itinerari che conducono i turisti attraverso borghi e centri abitati, prati, coltivazioni e ambienti montuosi. Ci si guarda intorno per stupirsi, per esempio, della grande varietà e dei colori dei fiori, un vero tripudio in primavera, ma lo sguardo viene attratto anche dal volo di qualche rapace: se si è un po’ attenti, infatti, non sarà difficile osservare falchi, grifoni e l’aquila reale. E poi c’è il panorama, che gode del privilegio dell’eccezionale posizione del Parco dei Nebrodi: tra le vette delle montagne e i pascoli, la vista spazia dal mare  dove è possibile scorgere le Isole Eolie fino a sua maestà l’Etna. Un colpo d’occhio, questo, che da solo può meritare un’escursione.

La Sicilia più inedita e gli itinerari del Parco

Tra le vallate dei Nebrodi si scopre una Sicilia come non ce la aspettiamo, selvaggia, fatta di natura lussureggiante e ricca di boschi. Gli itinerari escursionistici più classici del parco sono due e offrono a loro volta alternative escursionistiche di vari livelli. Molto bella è la dorsale dei Nebrodi, che da est a ovest e per circa 70 chilometri collega Portella Dagara (Floresta) con Serra Merio (Mistretta), percorrendo l’area protetta su un lungo itinerario escursionistico attraverso aree montane incontaminate e importanti zone umide d’altura come il lago Maulazzo e il lago Biviere. Le Rocche di Castro, invece, sono una formazione rocciosa di origine calcarea che abbraccia i centri di Alcara Li Fusi, Longi, Militello Rosmarino e San Marco d’Alunzio raggiungibili con un’escursione che permette di ammirare le aspre architetture delle rocce e gli ampi panorami, dove è possibile scorgere in volo i grifoni.

Il parco, i borghi e la tavola

Il Parco dei Nebrodi è anche i suoi borghi, alcuni dei quali vantano patrimoni artistici e storici da non perdere. Tra questi spicca San Marco d’Alunzio, che nonostante sia un centro di piccole dimensioni, permette di visitare ben 22 chiese di epoche differenti. Da scoprire sono anche Mistretta, Troina, Capizzi, Cerami e Cesarò, tutti straordinari per le superbe architetture, impreziosite dall’utilizzo della pietra locale. Randazzo e Bronte, comuni alle falde dell’Etna, sono particolarmente famosi: il primo per i vini, il secondo per il pistacchio. E se pensare al pistacchio di Bronte ingolosisce, il Parco dei Nebrodi darà soddisfazioni anche a tavola. I piatti a base di carne di suino nero sono un’altra tipicità, insieme a formaggi, salumi, ma anche pregiate produzioni di olio di oliva, miele, nocciole, frutti di bosco, tutti da gustare in ricette che ancora oggi sono espressione antica della cultura contadina, semplice e ricca allo stesso tempo.

Gli eventi

Tra le diverse sagre e manifestazioni popolari legate al culto dei santi patroni che si sviluppano lungo l’arco dell’anno, quelle di maggiore interesse sono rappresentate nel sottostante calendario:

  • Ultimo venerdì di marzo I Babbaluti a San Marco d’Alunzio (Festa del Crocifisso accompagnato da particolari figure incappucciate da un saio blu)
  • Settimana Santa (I Giudei a San Fratello, Le Maddalene a Militello Rosmarino, U Scontru a Longi)
  • 24 giugno U Muzzuni ad Alcara LI Fusi (festa più antica d’Italia che celebra un rito propiziatorio in onore di Demetra)
  • 7-8 settembre I Gesanti a Mistretta (enormi figure di cartapesta accompagnano la Madonna della Luce in processione).

Dormire, gustare e comprare

Si distende dal mare della costa nord alle pendici dell’Etna il Parco regionale dei Nebrodi, più estesa area naturale della Sicilia. Dal litorale si giunge fino ai 1847 metri del Monte Soro, principale vetta di questa zona della regione dove tra mare e monti si collocano zone ricchissime di vegetazione e ambienti umidi. E’ il mare il grande protagonista dell’hotel La Playa Bianca di Santo Stefano di Camastra, borgo della ceramica, con le moderne camere con balcone affacciato sul mare, dove si organizzano tour guidati alla volta delle Eolie, Messina, Agrigento, Taormina o Palermo. Anche l’hotel Za’ Maria di Caronia è sul mare, con camere per single, coppie e famiglie dove all’eleganza si uniscono la ceramica e le tipicità locali. A Sant’Agata di Militello, rinomata località balneare con vista sulle Eolie, c’è l’agriturismo Villa Luca, antica residenza immersa nel verde, in zona panoramica, con dodici camere, di cui una per disabili, con pavimenti in cotto e arredi in stile siciliano. Sono le carni degli allevamenti dei Nebrodi le protagoniste della tavola del ristorante L’angolo di Manueliana a Santo Stefano di Camastra, mentre si assapora la cucina tipica locale al ristorante Monte San Giovanni di San Marco d’Alunzio, dove si servono, tra gli altri, le saporite pappardelle al ragù bianco di suino nero, la salsiccia al cartoccio con funghi porcini e l’agnello fritto con patate, mentre maccheroni casarecci al sugo di carne di suino nero dei Nebrodi, le carni alla brace e i salumi e formaggi locali sono invece parte di quanto viene servito alla trattoria La Petrusa di Longi. Per gli acquisti è Santo Stefano di Camastra la meta imperdibile di questa zona della Sicilia con le sue botteghe di ceramiche. Nella bottega Caruso Giuseppe ci si perde tra le tante creazioni artistiche, tra vasi, lampade, piatti e centritavola, così come alla Premiata fabbrica ceramica d’arte di Antonino Piscitello, dove all’arte locale si unisce una storia di oltre 330 anni.

Torna alla versione sfogliabile con foto della rivista

TAGS :
  • #IBabbalutiaSanMarcod’Alunzio
  • #IGiudeiaSanFratello
  • #LeMaddaleneaMilitelloRosmarino
  • #escursioninelparcodeinebrodi
  • #montesoro
  • #nebrodiareaverde
  • #parcodeinebrodi
  • #parcoinsicilia
  • #parcopiùgrandedellasicilia
  • #sanmarcod’alunzio

Sommario

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2023 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360