Page 7 - e-borghi travel 33
P. 7

Luciana Francesca Rebonato                                                                                                              e-

                                            facebook.com/lfrancesca.rebonato                                                                                                             ditoriale



















                                             l respiro del mondo. Sono le riserve della biosfera, fotosintesi per-

                                          Ifetta e protetta, ecosistemi assegnati dall’Unesco all’umanità. Un
                                           patrimonio da scoprire con uno sguardo che sa andare lontano e

                                           una coscienza che agisce nel segno del rispetto: da qui siamo par-
                                           titi per realizzare lo “Speciale riserve della biosfera e aree protette”,

                                           a iniziare dalla Riserva Mab di Collemeluccio-Montedimezzo Alto

                                           Molise, la prima in Italia: ovunque si volga lo sguardo, è il verde a
                                           disegnarne le coreografie apparentemente senza confini nel cuore
                                           dell’Appennino molisano. Trecento ettari di natura e un cuore che

                                           batte al ritmo della sostenibilità come la Riserva Mab Monte Grappa,

                                           la new entry - nonché ventesima - del Belpaese. E poi le aree protet-
                                           te. Un percorso nei borghi e nel forziere naturale italiano che parte

                                           dalle Aree protette della Valle Sesia con due protagonisti, il Parco
                                           naturale dell’Alta Val Sesia e dell’Alta Val Strona e il Parco naturale

                                           del Monte Fenera, ambienti diversificati che nel gioco degli oppo-
                                           sti incentrano fascino e biodiversità: arazzi di vette, boschi, pascoli e

                                           ghiacci con tanto di sentiero glaciologico. Ancora Piemonte per un

                                           turismo sostenibile che scoprendo borghi e antichi sentieri percorre
                                           le Aree protette dell’Ossola in un avvicendarsi di scenari a seconda

                                           del parco prescelto, il Parco dell’Alta Valle Antrona e il Parco dell’Alpe
                                           Veglia e dell’Alpe Devero. Basti dire che l’ente di gestione li ha raccol-

                                           ti in base alla loro natura: ambienti d’acqua, di foresta, di umidità, di
                                           roccia. E poi le Aree protette del Ticino e del Lago Maggiore: quinte

                                           di verde punteggiate da un susseguirsi di itinerari, borghi, siti arche-
                                           ologici, storici e culturali. Oltreconfine, tre destinazioni e altrettante

                                           riserve, tutte sotto l’egida dell’Unesco e della biodiversità, nelle quali
                                           l’interazione tra uomo e natura avviene nell’osservanza della tutela

                                           ecologica e regala esperienze che perdurano nel tempo. Un numero,

                                           questo di e-borghi travel, che invita a riflettere su quanto protegge-
                                           re e tutelare il pianeta significhi – anche –  salvaguardare noi stessi.



                                                                                               Luciana Francesca Rebonato

                                                                                                        Coordinatore editoriale










































    Alpe Veglia
    Italo Tacchi
   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12