La rivista di viaggi, digitale e gratuita, su turismo lento e borghi
Accedi alla Community

e-borghi travel 35, Maggio 2022

La prua scivola silenziosa, fendendo le onde. Il mare l’accoglie, il vento sospinge l’imbarcazione e inizia l’avventura: lo speciale di questo numero di e-borghi travel è dedicato a “Borghi e barche”, scenari intrisi di seduzioni salmastre che accendono le emozioni a ogni latitudine e carteggio nautico. Fra i protagonisti dei servizi giornalistici, le tipiche barche da pesca italiane che connotano ineluttabilmente i territori nei quali vengono realizzate. A iniziare dal trabaccolo, dotato di due alberi muniti di vela al terzo, tipico del medio e alto Adriatico: due grandi occhi stilizzati sul moscone, ampia prua “a petto d’anatra”, scafo pitturato con sobrietà e vele con cromatismi uniformi. Questi i tratti distintivi e, per capirne l’essenza, basta recarsi in Romagna, a Cesenatico, e precisamente al Museo Galleggiante della Marineria. Sulla rotta tirrenica, invece, sfila la sardara, storica imbarcazione siciliana utilizzata per la pesca – spesso a strascico - di acciughe e pesce azzurro, caratterizzata dalla grande vela latina, la prora svasata leggermente in fuori e la poppa a rientrare con relativo prolungamento di ruota. A Mondello, il salotto di mare di Palermo, il sale sulla pelle s’intreccia con l’atmosfera Belle Époque e per gli amanti della nautica l’approdo è il “Museo del mare e della navigazione siciliana Florio” del capoluogo siciliano. E poi il Friuli-Venezia Giulia, mosaico d’acqua dolce e non solo, con le onde che spumeggiano da Lignano Sabbiadoro a Muggia. E poi cascate, forre e canyon, parchi e natura nella quale sono incastonati paesaggi di spiccata bellezza. “Borghi in barca e seduzioni gourmet” è il percorso sensoriale proposto dalla rubrica “Borghi del gusto”, un focus sulle prelibatezze italiane da apprezzare durante la navigazione o nelle mete raggiunte. Oltreconfine, luzzu, feluca e canoa polinesiana conducono – rispettivamente - a Malta, Assuan e Tahiti: imbarcazioni e destinazioni dal carattere uno diverso dall’altro, per una carta nautica dalle coordinate avvincenti e vincenti. La simbologia della barca, infatti, è quella della dinamica della vita, del desiderio della volontà di essere, di trasformarsi e controllare il proprio destino. E’ arrivato il momento di levare virtualmente – e non - l’ancora e navigare a vele spiegate.

Luciana Francesca Rebonato
Coordinatore editoriale

Editoriale
TAGS :
  • #Assuan
  • #Malta
  • #Tahiti
  • #acquadolcedelfriuli
  • #barcaromagnola
  • #barcasardara
  • #barcasiciliana
  • #barcatrabaccolo
  • #borghidellebarche
  • #eventilungolastradadelvinointrentino
  • #marefriulano
  • #specialeborghiebarche

Sommario

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2022 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360